Domino's Pizza + Pizza Hut

Sulla pizza – ovvero – Orrori comunicativi sul mio piatto preferito

Adoro la pizza e vado in astinenza se non ne mangio una volta a settimana (in periodi di dieta è sempre l’alimento la cui rinuncia temo di più), ma non sopporto che si possano chiamare pizza alcuni orrori raccapriccianti che mi è capitato di vedere in giro, soprattutto all’estero… e questi orrori vengo anche comunicati e pubblicizzati molto di più rispetto alla pizza Made in Italy “fatta come si deve”.

Innanzitutto la pizza mangiata fuori casa non è pizza se non è cotta al forno a legna, almeno per quanto mi riguarda; se la si cucina in casa ovviamente ci si deve arrangiare e, quindi, ben venga il forno elettrico o a gas, a patto che si faccia comunque assoluta attenzione alla qualità degli ingredienti.

Ma, soprattutto, vietato in maniera assoluta utilizzare condimenti strani se si vuol chiamare pizza qual che si sta per mangiare: niente ananas, pollo, cocco e quant’altro. Questo è realmente imprescindibile!

Pizza & Dati: l’infografica sulle curiosità

Pizza Infographic

Avete visto? Inizia proprio con “Uno dei cibi più popolari e riconoscibili nel mondo, la pizza è sia deliziosa che economica. Tradizionalmente, la pizza era cotta in forno, di forma ovale e condita solo con pomodori e formaggio [nda: formaggio? 🙁 ], ma le variazioni moderne usano ingredienti come uova, patate e cocco [nda: no comment]”. Orrore e raccapriccio! [via]

Di seguito, invece, alcune campagne pubblicitarie di cattivo gusto di note marche di pizza a domicilio [via]

Pizza & Igiene: da sotto i tacchetti a sotto il gatto

Domino's Pizza + Pizza Hut

Pizza & Estetica: brutte foto che fan passare la fame

Pizza&Love + Punk Rock Pizza

Pizza & Cattivo gusto: dal sesso tra ananas e wurstel al formaggio tra le scale mobili

Pizza Kingdom + Pizza&Love

Pizza & Education: vendere la pizza insieme alle cartine per arrotolore il tabacco non è un invito a fumare?

Fly Pizza

Altre infografiche:
L’Italia in una tag cloud [infografica]
Cosa ricicliamo e cosa sprechiamo? [infografica]
Ormai sono una iPhone user, voi che user siete? [infografica]
Storytelling e Steve Jobs: da Brand Care magazine all’infografica
Infografica in tazzina per volare in Colombia con Avianca
Guida ai social media in una infografica
La mia passione per il caffé… e per le infografiche
Rinnovare il proprio marchio… e una infografica per decidere
Thank God you’re a man – ovvero – Birra e infografici
Voglia di iPad (?)
Business, web, social media e branded content: proiezioni per il futuro
Twitter: una infografica sugli users profile e un video di consigli per l’uso

Altre RSA (infografiche animate):
La verità su cosa ci motiva professionalmente, in una RSA animata
“Da dove vengono le buone idee?”, una RSA di Steven Johnson
Educazione, paradigmi formativi e cambiamento: ipotesi via RSA
“The secret power of time” – ovvero – La percezione del tempo
La civiltà dell’empatia: dagli esperimenti sulle scimmie al branding

3 commenti
  1. Alessandro
    Alessandro dice:

    Gran Post! Mangerei sempre pizza, quella tradizionale: nella forma e nei contenuti. Magari napoletana 😉

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] secondo TBWA – Produzione audiovisiva in infografica – ovvero – How to make a movie – Sulla pizza – ovvero – Orrori comunicativi sul mio piatto preferito – L’Italia in una tag cloud [infografica] – Cosa ricicliamo e cosa sprechiamo? [infografica] […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *