Books-Fresheners by 100 000 books - il deodorante da bagno comprensivo di best seller

Il luogo in cui si legge di più è il bagno… e c’è chi ne approfitta per ricordarci di leggere di più

Si legge troppo poco – non solo in Italia – e molte aziende cercano espedienti per stuzzicare l’appetito dei lettori in Thailandia mentre si aspetta, in Russia mentre si è… in bagno! 😀

Books-Fresheners: deodoranti per il bagno… tutti da leggere!

Books-Fresheners by 100 000 books - il deodorante da bagno comprensivo di best seller

Till 1990’s Russia was the most reading country in the world. Now people read less. Chain of bookstores “100 000 books” decided to remind people about the necessity of reading.
One of the places where all people still read is toilet. When there’s no book there, people read anything that is at hand and mostly air fresheners. We created fresheners with fragments of world best-sellers printed on them. Books-fresheners appeared in WC in malls, business centers, offices, restaurants and household stores.
Books-fresheners gained popularity. Next month after promotion the attendance of “100 000 books” grew by 23%. Now they are going to sell the fresheners in the chain’s outlets. [via]

Fino agli anni ’90 la Russia era il Paese in cui si leggeva di più al mondo. Ora le persone leggono meno. La catena di librerie “100 000 books” ha deciso di ricordare alla gente la necessità di leggere.
Uno dei luoghi in cui tutti ancora leggono è il bagno. Quando non ci sono libri, le persone leggono qualsiasi cosa sia a portata di mano e spesso i deodoranti per ambienti. Abbiamo creato deodoranti con frammenti di best-sellers stampati sulla confezione. Books-fresheners è presente nei WC di centri commerciali, business centre, uffici, ristoranti e in negozi per la pulizia della casa.
Books-fresheners è diventato popolare. Ad un mese dalla promozione le visite a “100 000 books” sono cresciute del 23%. Pensano di vendere il deodorante negli outlet delle catene. [trad. ita. dell’autore]

Personalmente credo che sia un’idea fantastica, assolutamente da riproporre anche in Italia! 😀
Io al momento sto leggendo Considera l’aragosta di David Foster Wallace (di cui, quanto prima vi racconterò), voi che leggete?

Leggi anche Brand Care magazine e…
Oblio – ovvero – Il mio quarto libro di David Foster Wallace
Befana: calze colme di storie
La scopa del sistema – ovvero – Il mio terzo libro di David Foster Wallace
“Enjoy the wait” – ovvero – Per ingannare l’attesa ti offro un libro
Una cosa divertente che non farò mai più – ovvero – Il mio secondo libro di David Foster Wallace
“Esperienze di marketing personale” l’ebook gratuito di Stefano Principato
Libri vs. e-book: dalla polemica alle risate
Il mio primo libro di David Foster Wallace
Leggere, scrivere, comunicare: riflessioni su un concorso di scrittura creativa
Il “libro nero” come medium: da Babbo Natale a Debby Holt

4 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in cui si legge di più è il bagno… e c’è chi ne approfitta per ricordarci di leggere… – Oblio – ovvero – Il mio quarto libro di David Foster Wallace – Befana: calze colme di […]

  2. Storia di un Corp ha detto:

    […] dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in cui si legge di più è il bagno… e c’è chi ne approfitta per ricordarci di leggere… – Oblio – ovvero – Il mio quarto libro di David Foster Wallace – Befana: calze colme di […]

  3. […] you're new here, you may want to subscribe to my RSS feed. Thanks for visiting!Vi siete mai chiesti cosa rende “libro” un libro? Blooks Bookstore lo ha chiesto alla pagina di una rivista, al foglietto informativo di un […]

  4. […] dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in cui si legge di più è il bagno… e c’è chi ne approfitta per ricordarci di leggere… – Oblio – ovvero – Il mio quarto libro di David Foster Wallace – Befana: calze colme di storie […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *