Starbucks and You

Starbucks pensa a me, ma io bevo altro caffè

Non bevo caffè Starbucks non solo perché in Italia la catena non è presente, ma perché non mi piace, non è caffè per come lo intendo io. Lasciando da parte il mio amore incondizionato per il caffè “all’italiana”, sorvolando su quanti di voi mi consiglierebbero di intenderlo come “una bevanda la gusto di caffè, vedrai, ti piacerà!” [l’ho provato e non riesco proprio a berlo, sorry!], devo ammettere che la sua comunicazione è eccellente.

Dato che questo post vedrà la pubblicazione di lunedì, ho pensato di aiutare il vostro orrendo primo risveglio della settimana [non che sia per forza brutto, ma è solitamente peggiore rispetto agli altri sei giorni che ci attendono] mostrandovi questi due video.

La semplicità delle idee è disarmante: fanno sentire coccolata anche me che non appartengo di certo ai fan della marca. Starbucks si occupa e si preoccupa per ogni suo cliente ed ha cura di personalizzare il proprio prodotto per renderlo sempre “come piace a te”. Fantastico, mi viene quesi voglia di berlo… 😀

Altro sul caffè:
Tainà, il caffè giusto per rimanere svegli di lunedì mattina
Nescafè e le pause con Ginseng Coffee e Mocaccino
Nescafè Dolce Gusto: video e concorso “Mi piace piccolo”
Infografica in tazzina per volare in Colombia con Avianca
Nescafé al Jägermeister Vertical Tour 2011
Nespresso: San Pietro ha finito le capsule… Povero Clooney!
Il brunch secondo Nescafé
Nescafé Caffè per Latte: la tazza di latte che cerca un caffè “per la vita”
La mia passione per il caffé… e per le infografiche
Nescafé Caffè per Latte in “Change is good”
Nescafè Storie di Brunch: 8 storie per 8 protagonisti
Nescafé: per tutti i creativi che non vogliono rischiare di cestinare ottime idee
“Circolo” di Nescafé Dolce Gusto all’ iF Product Design Award 2010
Finalista del “iF PRODUCT DESIGN AWARD 2010″ la CIRCOLO di NESCAFE’ DOLCE GUSTO
La “marca star” di Séguéla e Nescafé Dolce Gusto
Il design anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto
Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino”
Il caffè come piace a me
Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George Clooney

10 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] comunicazione di Starbucks mi affascina sempre, nonostante io non riesca neppere a pensare di sostituire l’espresso con uno dei suoi caffè! Questa volta […]

  2. Ale ha detto:

    […] io non sia un’amante del caffè di Starbucks, devo ammettere – avendo avuto la possibilità di frequentare moltissime volte i suoi punti […]

  3. […] leggere un quotidiano mentre sorseggiano il caffè? Sicuramente non siete in pochi. Se vi piace il caffè americano e se vi trovate negli Emirati Arabi, non potete assolutamente mancare di andare a far colazione da […]

  4. […] un romanzo… con MasterCard – Ancora sul caffè… stavolta per solidarietà [Puro Faitrade] – Starbucks pensa a me, ma io bevo altro caffè – Tainà, il caffè giusto per rimanere svegli di lunedì mattina – Nescafè e le pause con […]

  5. Un ha detto:

    […] un romanzo… con MasterCard – Ancora sul caffè… stavolta per solidarietà [Puro Faitrade] – Starbucks pensa a me, ma io bevo altro caffè – Tainà, il caffè giusto per rimanere svegli di lunedì mattina – Nescafè e le pause con […]

  6. […] un romanzo… con MasterCard – Ancora sul caffè… stavolta per solidarietà [Puro Faitrade] – Starbucks pensa a me, ma io bevo altro caffè – Tainà, il caffè giusto per rimanere svegli di lunedì mattina – Nescafè e le pause con […]

  7. […] comunicazione di Starbucks mi affascina sempre, nonostante io non riesca neppere a pensare di sostituire l’espresso con uno dei suoi caffè! Questa volta […]

  8. […] di ogni punto di ristoro – ha anche trovato il giusto espediente per rendere partecipe ogni “bevitore di caffè” di un’esperienza di brand diretta e impossibile da dimenticare [più d'uno, oltretutto, s'è […]

  9. […] Starbucks si distingue per il tono positivo e giocoso dei propri […]

  10. […] parole ora è possibile fotografarsi insieme a una lattina di Coke (ma anche a una tazza di caffè Starbucks, o indossando un capo d’abbigliamento Zappos) e citarla nella descrizione anteponendo il […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *