Momenti di trascurabile felicità - libro di Francesco Piccolo

“Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei]

Momenti di trascurabile felicità - libro di Francesco PiccoloMomenti di trascurabile felicità è un “libretto” scritto da Francesco Piccolo e che – ad avere un po’ di tranquillità – si legge in meno di un pomeriggio.

Visto che era così piccino, l’ho scelto per interrompere la mia lettura dei libri di David Foster Wallace – dai quali iniziavo ad avere dipendenza (riprenderò tra qualche tempo!) 🙂 – e “disintossicarmi” prima di continuare, in modo da gustarmeli in pieno.

L’opera di Francesco Piccolo è tanto breve quanto densa di spunti di riflessione, soprattutto per chi vive a Roma dato che l’autore tra i suoi Momenti di trascurabile felicità inserisce molte sue abitudini capitoline. È un libro sicuramente da leggere per ricordare l’importanza di fermarsi – almeno ogni tanto – ad osservare le piccole cose, i dettagli che ci regalano gioie spesso tutt’altro che insignificanti.

Invece di scrivere la “solita recensione” che ripercorre i passi (per me) salienti del libro, vi regalo alcuni dei miei momenti di trasciabile felicità:

Il gorgoglio della moka o il rumore della macchinetta per fare l’espresso e la suaspance che per me ne deriva, quel conto alla rovescia che non so mai quanto durerà esattamente prima di aver davanti il mio caffè.

Quando parto per un viaggio, il momento di scendere dal treno o dall’aereo con la consapevolezza di essere arrivata e che nei giorni successivi mi riempirò gli occhi di cose nuove.

Partire per le vacanze in periodi in cui tutti lavorano.
Ma anche rimanere a Roma nei periodi in cui tutti sono in vacanza.

Cenare a letto mentre guardo la TV.

Il lampo nello sguardo degli studenti quando si rendono conto di aver capito qualcosa e la trovano interessante.

Quando qualcuno capisce quel che voglio o che mi occorre prima che io abbia il tempo di dirlo e mi anticipa, stupendomi.

Seguire i percorsi delle gocce sui vetri di un auto in corsa (ovviamente quando non guido io).

Le giornate di tramontana con tanto sole.

Quando passeggiando e incrocio lo sguardo di una persona che neppure ho mai visto e quella sorride solo perché ci stiamo incrociando.

Camminare senza meta per le vie di Coppedè quando gli alberi sono in fiore (allergia permettendo).

Guardare il Colosseo.

Andare a cena fuori e non smettere mai di ridere perché la compagnia è meravigliosa.

Ce ne sarebbero tanti altri, ma mi occorrerebbe scrivere un libro! 😉

Altre recensioni:
Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace
Oblio – ovvero – Il mio quarto libro di David Foster Wallace
La scopa del sistema – ovvero – Il mio terzo libro di David Foster Wallace
Una cosa divertente che non farò mai più – ovvero – Il mio secondo libro di David Foster Wallace
Il mio primo libro di David Foster Wallace [nda La ragazza dai capelli strani]
Il “libro nero” come medium: da Babbo Natale a Debby Holt

7 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] c’è MasterCard – ovvero – IBS e i miei libri per l’estate – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – […]

  2. Alessandra Colucci ha detto:

    […] network [infografica] – L’importanza di avere accesso a Internet… ovunque – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Take your time from your mobile – ovvero – Il romanticismo e… il […]

  3. […] non ha prezzo, per comprarlo c’è MasterCard – ovvero – IBS e i miei libri per l’estate – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in […]

  4. […] non ha prezzo, per comprarlo c’è MasterCard – ovvero – IBS e i miei libri per l’estate – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in […]

  5. […] non ha prezzo, per comprarlo c’è MasterCard – ovvero – IBS e i miei libri per l’estate – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Il luogo in […]

  6. […] alla Steve Jobs… Dobbiamo ricordarci sempre di essere folli, curiosi, aperti alle novità, attenti alle piccole cose e sorridenti. Buon […]

  7. […] letto anche: – “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo [e alcuni dei miei] – Considera l’aragosta – ovvero – Il mio quinto libro di David Foster Wallace – Oblio – […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *