Oreo crumb case

Oreo e il riciclo delle briciole

L’approccio “green” pervade veramente ogni cosa e ogni azienda: diminuzione degli sprechi, raccolta differenziata, riciclo dei più svariati materiali… ora, con Oreo “il biscotto preferito dal latte”, anche delle briciole che rimangono nella scatola una volta svuotata.

Oreo, infatti, negli Stati Uniti, ha predisposto l’inserimento di una speciale bustina – la “crumb case” – simile a quella del thè in ogni pacco di biscotti in modo che le briciole possano venir raccolte, “imbustinate” e utilizzate per aromatizzare il latte. Idea ingegnosa e originale, del tutto in linea con la creatività propria del brand.

Oreo crumb case

Di seguito la presentazione legata all’analisi della comunicazione Oreo portata avanti durante uno dei miei corsi allo IED [grazie a Fabrizia De Caro, Federica Di Cesare, Noemi Pagliari, Arianna Pirandola e Alice Ruggini per il materiale]:

Leggi anche:
SMART electric: green anche nelle affissioni
Aquafresh e il risparmio idrico
Una app per giocare alla raccolta differenziata
La busta è come il maiale – ovvero – Le shopper riciclabili della Lee
Cosa ricicliamo e cosa sprechiamo? [infografica]
Riciclo e pacchi regalo… Re-pack project
Creatività e raccolta differenziata
Comunicare “Green” e il “Green washing”

3 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] distribuito ai suoi consumatori cinesi durante una delle campagne di direct marketing – il riciclo diveta semplice e […]

  2. Attenzione a non p ha detto:

    […] Oreo si vanta di essere “Il biscotto preferito dal latte” e i suoi consumatori sono da sempre divisi in due fazioni: chi preferisce la crema al latte e chi il biscotto al cacao. In alcuni casi tale diatriba tra intenditori può portare conseguenze inimmaginabili e il brand tende spesso a ricordarlo a tutti proponendo iniziative o sottolineandolo in spot e campagne. In questo caso lo fa ricostruendo un possibile litigio tra naufraghi con tanto di allucinazioni, ovviamente riguardante l’annoso quesito “Meglio la crema o il biscotto?”. […]

  3. […] selezionate da Coca Cola a Dhaka per la sua campagna di ambient marketing, si fa la fila per riciclare bottiglie di plastica. Come è possibile? La famosa bibita ha pensato di utilizzare i suoi […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *