My own Epitaph - Alessandra Colucci

Il tuo epitaffio? Crealo con l’app per Facebook

My own Epitafph è un applicazione web che, collegandosi al vostro account Facebook e andando a pescare nei dati che lì voi avete condiviso, crea una serie di ipotesi su quale potrebbe essere il vostro epitaffio, su come e per quali cose verrete ricordati dai vostri cari una volta “passati a miglior vita”.

Visitando il sito  di My own Epitaph innanzitutto vi verrà chiesto di selezionare la lingua in cui preferite avere il vostro epitaffio, se in inglese o in francese, una volta effettuata la scelta, cliccando sull’appossito bottone [la targa del cancello del cimitero] entrerete nel sito. Vi verrà chiesto di acconsentire a collegare l’applicazione al vostro account Facebook e, dopo che questa avrà processato i vostri dati lasciandovi attendere contemplando un mucchio di terra smossa, vi troverete di fronte alla vostra lapide con tanto di foto sulla quale potrete provare le varie ipotesi di epitaffio che sono state pensate per voi.


[via]

L’idea è venuta a Franck Vinchon che ha commissionato la realizzazione di tale progetto per promuovere il suo libro “Tanches de Mort”, una raccolta di racconti brevi che – in maniera divertente e dissacrante – indagano su come la morte sia influenzata dal modo in cui si è concepita la propria vita. Niente di più vicino allo scopo dell’app: può sembrare un po’ macabro [e lo è], ma io mi sono volontariamente sottoposta all’esperimento e devo dire di essermi fatta un sacco di risate… e, sì, mi è venuta voglia di leggere il libro che però non sembra ancora disponibile in italiano. 🙁

Questi un paio di miei epitaffi, a voi cosa sarlterà fuori?

My own Epitaph - Alessandra Colucci

Leggi anche:
Svegliarsi con il caffé [letteralmente] grazie a un’app
Le Poste svedesi comunicano la sicurezza delle proprie consegne con un’app e un concorso
Personal brand: CV e creatività in infografica
Personal Branding: siamo quel che condividiamo… anche su Twitter [infografica]
Ora c’è un’app anche per il “cambio di stagione” e i traslochi – ovvero – Non aprite quella scatola
App Marlboro per social smoker – ovvero – Come “scroccare” una sigaretta senza irritare nessuno
CV e giornali che parlano
Una app per giocare alla raccolta differenziata
Ormai sono una iPhone user, voi che user siete? [infografica]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *