Goldfish Awards - campagna pubblicitaria

Goldfish Awards: pubblicità stereotipate per guadagnare tempo e partecipare al festival

Gli organizzatori del Goldfish Awards mettono a disposizione delle agenzie ben tre concept stereotipati e standard tutti da clonare che queste potranno utilizzare per tener buoni i propri clienti e guadagnar tempo per concepire le creatività da presentare al festival: ovviamente la vittoria non è assicurata e il festival non si ritiene responsabile delle reazioni dei clienti qualora fossero insoddisfatti dei lavori consegnati.

L’idea è veramente ben congegnata e divertente: creare tre “schede componibili” utilizzabili per mettere insieme le campagne pubblicitarie da sottoporre ai clienti che rischierebbero di appropriarsi, con le loro richieste, di tempo preziosissimo che invece dovrebbe essere utilizzato per preparare i lavori da presentare ai Goldfish Awards.

I tre soggetti della comunicazione per il festival sono di semplice quanto funzionale composizione nonché utilizzo: un supporto cartaceo punzonato in modo che ogni elemento possa essere staccato e assemblato nel modo ritenuto più opportuno rispetto al cliente in questione. Differenti le ipotesi di aggregazione delle varie parti secondo casistiche e categorie pre-definite con relativa scelta di claim, inquadrature, aggettivi e visual: un lavoro veramente completo… se non fosse che le idee sono tra le più stereotipate possibili e contegano elementi che mai vorremmo vedere riproposti in una campagna pubblicitaria degna di questo nome.

Divertente comunque la trovata dei Goldfish Awards per spronare i creativi a impegnarsi nei lavori da presentare per candidarsi al premio. Velata dall’ironia la polemica rispetto a quelle agenzie che sembrano sfornare spot e campagne stampa tutte uguali, la cui creatività e originalità è pressoché nulla… nel caso qualcuno decidesse di utilizzare tali spunti in Italia, il cliente se ne accorgerebbe veramente? Io lo spero, ma la faccenda mi lascia terribilmente e paurosamente scettica. 🙁

Ready ads for cars

Ready ads for finance

Ready ads for hard sell
[via]

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] stories for those with no time to waste.” [trad. ita. “Oltre 200 storie per chi non ha tempo da […]

  2. […] in 33 giri – Il micro-progetto Giovani Sognatori Creativi e la mia intervista su CreativaSolidale – Goldfish Awards: pubblicità stereotipate per guadagnare tempo e partecipare al festival – Ne avete abbastanza delle feste, ma non della follia? Ecco il rimedio. – Folli feste a tutti! – […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *