M&M's e il Museum of Chocolate Art

M&M’s, il museo del cioccolato di NYC e il tie-in

Da quando studio marketing sono attratta dalle dinamiche di sfruttamento delle risorse di ampliamento [anche dette “tie-in”], ovvero quelle risorse che permettono di ampliare il mercato di riferimento di un business connettendo il proprio settore con altri non non immediatamente affini, ma con cui è possibile creare un tramite strategico e operativo.

Sfruttando la creatività strategica, infatti, per alcune imprese è possibile individuare nuove opportunità di costruire valore collegando diversi settori di mercato al proprio business system per mezzo di transazioni di natura economica: l’inserimento di attività di questo tipo determina un ampliamento del mercato nonché dei possibili clienti-target soddisfacendo nuove esigenze [essenzialmente è ciò che avviene nel cinema grazie all’attivazione di azioni di product placement e licensing].

Proprio in ottica di sfruttamento delle risorse di ampliamento, M&M’s ha da poco lanciato a New York il Museum of Chocolate Art [anche detto MoCA], unendo le caratteristiche del museo e archivio aziendale a quella che sembra essere una vera e propria produzione artistica: statue di cioccolato rafiguranti i suoi ormai famigerati personaggi, rappresentazioni dei processi produttivi e raffigurazioni dell’immaginario collettivo ad essi legati rispetto al goloso brand.

Molto divertente il fatto che la pralina di cioccolato prodotta da M&M’s faccia da testimonial a sé stessa e alle attività legate alla marca: sicuramente il museo contribuirà notevolmente alla visibilità del brand, alla definizione delle caratteristiche e dei valori che lo contraddistinguono e – a mio avviso – sarà anche fonte di discreti introiti per l’azienda.

La connessione di tipologie di business può fare una notevole differenza proprio come avviene con la connessione di idee mediante la Rete, non credete?

Leggi anche:
1 anno di M&M’s Pretzel
M&M’s e personal brand a San Valentino
Scoprire nuovi prodotti e nuovi sapori: M&M’s Pretzel

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] non lo hanno già fatto, tra qualche giorno torneranno nei supermercati e nei bar cioccolate e cioccolatini che inizieranno  a farci l’occhiolino tra gli scaffali per indurci in tentazione. Per placare […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *