Starbucks - braille menu

Starbucks e il Coffee Braille

Starbucks pensa proprio a tutti e cerca di rendere la propria brand experience unica, avvolgente e adatta a qualsiasi esigenza. Una delle ultime novità è la possibilità di scegliere i prodotto della nota marca sfogliando il menu in braille e, per presentarlo ai clienti che lo hanno ispirato, è stata ideata un’iniziativa molto creativa.

Nonostante io non sia un’amante del caffè di Starbucks, devo ammettere – avendo avuto la possibilità di frequentare moltissime volte i suoi punti vendita sparsi per tutto il mondo [tranne che in Italia] – che la sua attenzione alle esigenze della propria clientela è apprezzabile da molti punti di vista: dall’atmosfera accogliente dei suoi locali agli arredi informali che invogliano al relax, dalle innumerevoli tipologie di caffè che è possibile scegliere al servizio sempre curato e cortese, fino al wi-fi ad accesso libero.

Chi entra in uno dei punti vendita brandizzati Starbucks ha la sensazione di poterci rimanere “per sempre” comodamente seduto a uno dei meravigliosi divani dallo stile eclettico a sorseggiare una bevanda e mangiare muffin, preso dallo studio o dal lavoro che in un contesto del genere diventa anche più piacevole.

Ma l’attenzione nei confronti dei clienti pare non si concluda qui, ora Starbucks pensa anche a chi non può godere della vista dei propri ambienti, ma non c’è motivo per cui non possa essere attratto da dolciumi e caffè.
Per loro l’accorta marca ha creato un menu in braille e l’ha lanciato realizzando un manifesto che utilizza i chicchi di caffè al posto dei consueti caratteri dell’alfabeto braille.

Starbucks - braille menu
[via]

Grade creatività e grande sensibilità da parte del brand di caffè più conosciuto al mondo.

Altro sul caffè:
Colcafe, un caffè contro gli errori di battitura
– Personalizzare il caffè senza rinunciare al caffè: Illy [pubblicità comparativa]
– Starbucks e il lunedì
– In Svizzera il caffè si prende in Posta
– Il co-branding mancato tra gomme da masticare e caffé
– Gulf News aggiunge un plus al caffè di Tim Hortons: le notizie dell’ultima ora
– Dunkin’ Donuts: marketing olfattivo, caffè e ciambelle
– Caffè e personalità [infografica ded. to il mio papà]
– Svegliarsi con il caffé [letteralmente] grazie a un’app
– Nescafé e il piacere delle piccole cose
– Un caffè lungo come un romanzo… con MasterCard
– Ancora sul caffè… stavolta per solidarietà [Puro Faitrade]
– Starbucks pensa a me, ma io bevo altro caffè
– Tainà, il caffè giusto per rimanere svegli di lunedì mattina
– Nescafè e le pause con Ginseng Coffee e Mocaccino
– Nescafè Dolce Gusto: video e concorso “Mi piace piccolo”
– Infografica in tazzina per volare in Colombia con Avianca
– Nescafé al Jägermeister Vertical Tour 2011
– Nespresso: San Pietro ha finito le capsule… Povero Clooney!
– Il brunch secondo Nescafé
– Nescafé Caffè per Latte: la tazza di latte che cerca un caffè “per la vita”
– La mia passione per il caffé… e per le infografiche
– Nescafé Caffè per Latte in “Change is good”
– Nescafè Storie di Brunch: 8 storie per 8 protagonisti
– Nescafé: per tutti i creativi che non vogliono rischiare di cestinare ottime idee
– “Circolo” di Nescafé Dolce Gusto all’ iF Product Design Award 2010
– Finalista del “iF PRODUCT DESIGN AWARD 2010″ la CIRCOLO di NESCAFE’ DOLCE GUSTO
– La “marca star” di Séguéla e Nescafé Dolce Gusto
– Il design anni ’60 come valore di brand: nasce “Circolo” e il temporary store Nescafé Dolce Gusto
– Nespresso raddoppia i testimonials e aggiunge a Clooney un Malkovich “divino”
– Il caffè come piace a me
– Nespresso e l’evoluzione del Brand-Star… complice George Clooney

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] potrete sfogliarlo e leggerlo online], magazine che ha appena cambiato la propria subhead in “brand experience attraverso il packaging, il design, il visualizing“. Il mio quinto articolo titola proprio […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *