Smart - campagna pubblicitaria

La Smart NON è un fuoristrada

Qualcuno penserà che l’affermazione contenuta nel titolo di questo post – “La Smart NON è un fuoristrada” – sia banale e scontata, ma è la stessa casa automobilistica a mettere i puntini sulle “i” rispetto a tale questione, addirittura creando per l’occasione uno spot dedicato a dissipare ogni dubbio.

Riaffermando la sua anima da city car, Smart ha lanciato qualche tempo fa in Germania una campagna pubblicitaria alquanto inconsueta: una sorta di pubblicità comparativa tra la sua ForTwo e i fuoristrada in genere.
Così come la Smart non dà il meglio di sé su terreni particolarmente accidentati e densi di insidie quali sterrati, massi e corsi d’acqua; voler agevolmente girovagare in città e trovare parcheggio con un fuoristrada è facile come spostare e parcheggiare un mausoleo o un transatlantico. Guardare per credere! 🙂


[via]

L’ironia con cui Smart presenta, non solamente il proprio vantaggio competitivo – ovvero la facilità di parcheggio in città -, ma anche i suoi “punti di debolezza”, non fa che riaffermarne il carattere del brand, la propria consapevolezza nelle caratteristiche e nelle prestazioni dei suoi prodotti, nonché aumenta la percezione del suo target rispetto alla trasparenza della propria comunicazione proprio perché non si presenta per quel che non è.

Devo aggiungere, inoltre, che il video è molo divertente: io ho riso, e molto! Sarà che mi è capitato effettivamente di vedere Smart inerpicarsi per strade bianche al 90% di pendenza con enorme fatica e rischio di insuccesso, così come ho visto auto in stile Hammer cercar parcheggio per le vie di Roma talmente tanto a lungo da far diventare psicotici gli automobilisti tanto gli automobilisti alla giuda quanto quelli che capitavano sul loro percorso. Forse di questa campagna c’era veramente necessità! 😉

Altro sulla Smart

Altro su “auto e moto”
Il gioco delle sedie… con la Smart
– Optional spiegati con ironia [Mercedes]
– Land Rover: mangia come guidi
– FIAT, unisci i puntini [direct marketing]
– Come fa una Smart a entrare in una buca delle lettere? [direct marketing]
– Polvere di sconti [ambient marketing]
– Esagerazioni da motociclisti [Harley-Davidson]
– Opel Ampera e il suo testimonial d’eccezione
– Funfare, l’app per condividere la benzina e incentivare il carpooling [idee]
– Ford Transit come opera di street art
– Il costo della benzina direttamente sul navigatore con Waze
– Mercedes e la tipografia
– Waze: un’app gratuita per sostituire il navigatore
– Sopravvivere al parcheggio lunga sosta “economy” di Fiumicino Aeroporto
– Auto, parcheggio e agosto a Roma
– Per sopravvivere al deserto, mangia la guida! [Land Rover]
– Invito via tatoo per il motoraduno brasiliano
– Il “gratta e perdi” di Harley-Davidson
– Yes or No – Nastro Azzurro vs Citroen DS4
– SMART electric: green anche nelle affissioni
– Mercedes festeggia 125 anni di innovazione
– Calendario esperienziale Harley Davidson
– Donna Reprogle: autobiografia in 3D secondo Toyota Corolla
– Candore e fantasia per il lancio di ChevySecuro di Chevrolet
– Broke Bike Alley e i biglietti da visita utili
– Peugeot sceglie… Blackberry per promuovere il suo Tweet
– Con un pieno di… inchiostro
– Ti “rifacciamo” la macchina – campagna Yaris in Perù.
– Una BMW per tornare bambini
– Il sito del brand Volkswagen costruito come fosse un’automobile

3 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] deve essere una brand experience completa – Guida alla sopravvivenza [Land Rover] – La Smart NON è un fuoristrada – Il gioco delle sedie… con la Smart – Optional spiegati con ironia [Mercedes] […]

  2. Alessan ha detto:

    […] Come ogni anno per tutto il mese di agosto ho avuto a disposizione l’auto di mia madre che odia tenerla parcheggiata sotto casa mentre è in ferie, mentre io adoro avere la macchina quando Roma è deserta e i mezzi pubblici funzionano meno, ma dato che siete tutti tornati dalle ferie e non posso più scegliermi il parcheggio che sarà all’ombra nel momento in cui so che dovrò uscire, non vedo l’ora di restituirla alla sua legittima proprietaria… e non è che sia un SUV! […]

  3. Smart & Swee ha detto:

    […] ben due differenti campagne pubblicitarie, Smart utilizza il pensiero laterale per trasformarsi in un dolciume e conferire ai suoi messaggi un […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *