Zero Scalp - direct marketing

Contro la calvizie… disegnati i capelli! [direct marketing]

In Giappone [ma non solo!] pare ci sia una gran quantità di uomini preoccupati per il precoce diradarsi delle proprie – un tempo fluenti – chiome, ma la legge che disciplina la comunicazione pubblicitaria vieta di proporre messaggi che direttamente si riferiscano all’efficacia di shampoo e prodotti che si propongono come soluzione alla calvizie. Zero Scalp ha bypassato con creatività e inventiva il divieto, mettendo a punto una campagna di direct marketing efficace quanto interattiva!

Zero Scalp ha infatti deciso di focalizzare la promozione di uno dei propri shampoo nelle cartolerie più frequentate dal target da motivare all’acquisto, ovvero i trentenni con un lavoro dipendente. Nei punti vendita di materiale da ufficio selezionati, il produttore di shampoo anticaduta ha posizionato dei cartoncini adesivi su cui scarabocchiare al fine di testare penne, colori e pennarelli, personalizzandoli con il packaging del proprio prodotto da un lato e con una serie di illustrazioni raffiguranti uomini calvi.

I clienti delle cancellerie sono stati invitati a provare il materiale da scrittura che volevano acquistare, disegnando la chioma ai calvi protagonisti del cartoncino adesivo: oltre a sincerarsi del corretto funzionamento di penne e simili, tali individui in questo modo simulavano l’efficacia dello shampoo e ne potevano osservare direttamente il risultato.

Zero Scalp - direct marketing
[via]

Pare sia stato un gran successo per Zero Scalp, io l’ho trovata un’idea molto creativa, voi che ne dite?

Altro sul direct marketing

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *