Omtoki - direct maketing

Business card…da collezione

Omtoki, agenzia pubblicitaria russa, ha avuto l’idea di rendere il proprio biglietto da visita un vero e proprio oggetto d’arte da collezionare in modo che il personal brand di tutti i propri dipendenti fosse, oltre che unico, coerente con l’universo valoriale della marca corporate.

Omtoki, per stupire clienti e interlocutori di ogni tipo, ha fatto in modo di trasformare le proprie business card in “pezzi” d’arte. Come? Innanzitutto ha ideato una splendida quanto immensa illustrazione, riempendola di dettagli e parole chiave, oltre che di splendidi colori dall’effetto acquerello. In secondo luogo ha suddiviso tale illustrazione in tante parti delle dimensioni di un biglietto da visita, quasi fosse un puzzle da ricomporre. Infine ha personalizzato le card con i contatti e con il link all’intera immagine e al video che ne ripercorreva il processo di creazione.

Omtoki - direct maketing
[via]

Interessante la scelta del soggetto dell’illustrazione.
Il tema riguarda il metodo, i processi e le fasi del lavoro d’agenzia: da un lato le attività legate all’emisfero razionale del cervello, dunque agli step più logici della professione; dall’altra le dinamiche dell’emisfero destro, quelle legate agli stimoli creativi connessi al pensiero laterale. Un’idea resa originale soprattutto dalla tecnica realizzativa, dallo stile dell’illustrazione e dal medium scelto.

omtoki bcard from omtoki on Vimeo.

Un lavoro praticamente artigianale, testimone della cura e delle capacità artistiche del team Omtoki, non credete?

Altro sul direct marketing

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] credo che esista un’agenzia pubblicitaria senza coffee-addicted nel proprio staff. Allo stesso tempo non ci sono pubblicitari che non amino […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *