The Beauty Inside - branded content Toshiba & Intel

La bellezza interiore secondo Toshiba & Intel [guest post by Fabiana Valentini]

“The beauty inside” è il nome del social movie in sei puntate presentato dai brand Toshiba e Intel, diretto da Drake Doremus (Like Crazy) che vede protagoniste molte star di Hollywood e… te! Una campagna di branded content per riflettere sul tema della bellezza interiore, l’elemento che ci rende unici.

Alex è un giovane di Los Angeles che ogni giorno si sveglia con un corpo e un volto nuovo. Una mattina è un attraente ragazzo, un’altra è un uomo anziano, il giorno dopo è basso e poco atletico. L’apparenza cambia ma dentro rimane lo stesso. A registrare le sue emozioni, i suoi pensieri, è l’Ultrabook Portégé Toshiba che diviene una sorta di “diario personale” accompagnando Alex in tutti i suoi cambiamenti.

Toshiba e Intel presentano un contenuto video dal taglio alto sia dal punto di vista della regia che confeziona un bel film, sia da quello degli interpreti. Il mood è romantico, delicato, viene ricreata un’atmosfera intima e dolce. L’utente grazie alla musica e ai colori riconosce immediatamente di trovarsi di fronte a una storia dal sapore molto Hollywoodiano.
Ma non è tutto qui! A scrivere la storia è il pubblico che diviene protagonista attivo della narrazione: tramite il sito web e la pagina di Facebook gli utenti vengono infatti invitati a fare un’audizione per il ruolo di Alex postando il proprio video, consentendo ai due famosi brand di veicolare il proprio messaggio coinvolgendo tutti e creando interazione.

La campagna di branded content è sicuramente di qualità elevata dal punto di vista audiovisivo, ma  – a mio avviso – non svolge appieno la “doppia funzione” che dovrebbe caratterizzare ogni contenuto di brand entertainment: veicolare il vantaggio competitivo della marca creando empatia. L’empatia c’è, ma l’universo valoriale di Toshiba e Intel credo appaia eccessivamente sfumato in quanto il computer non diviene mai il vero protagonista della narrazione, non è l’elemento che permette all’utente di emozionarsi. Guardate la serie e fatemi sapere che ne pensate anche voi 🙂

Qui tutte le puntate, buona visione!

Autore: Fabiana Valentini – 2° anno IED Management Lab

Altro sui branded content:
Il futuro è nei branded content – ovvero – il mio settimo articolo su Comunicando
Red Cross edutainment: informazioni utili con un pizzico di umorismo
Kit Kat riempie i break con i branded content
– Brand Storytelling – ovvero – Il mio quinto articolo su Comunicando
– Gus&Ben: branded content anche per Misura
– Voglia di branded content [direct marketing]
– Missione Oreo: separare la crema dal biscotto
– Gli zombie o la SWAT ti consegnano la pizza? Forse hai ordinato da Domino’s
– Sull’organizzazione dell’agenda – ovvero – Encomio del pennone BIC a quattro colori
– Klippbok: diventa un interior designer con IKEA [app per iPad]
– Branded content in corsia per Band-Aid
– IKEA, branded content e nuovo catalogo
– Imparare l’inglese con Google Chrome [branded content]
– Nesquik e le torte come branded content
– Lavatrici finite male by Maccio Capatonda in collaborazione con Calgon [branded content]
– Maionese Hellmann’s: lo scontrino si trasforma in ricetta
– Gulf News aggiunge un plus al caffè di Tim Hortons: le notizie dell’ultima ora
– Il tuo epitaffio? Crealo con l’app per Facebook
– Svegliarsi con il caffè [letteralmente] grazie a un’app
– Ne avete abbastanza delle feste, ma non della follia? Ecco il rimedio.
– The New Yorker: web puzzle tra heritage marketing e branded content
– Mix tra pubblicità comparativa e brand entertainment per Casa Coop
– Catalogo IKEA 2012: focus on small spaces
– App Malboro per social smoker – ovvero – Come “scroccare” una sigaretta senza irritare nessuno
– IKEA ora mette ordine anche nei computer
– Dalla newsletter ai pomodori gratinati
– Creare contenuti di brand è più efficace della pubblicità
– L’ “house organ” ovvero perché creare una rivista aziendale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *