Pizzeria Libretto - branded content

Il menu direttamente su Instagram [branded content]

Ogni medium comunicativo ha peculiari caratteristiche di utilizzo che occorre assolutamente conoscere al fine di prevederne l’inserimento all’interno di un piano strategico di marca.
Ciò non vuol dire che successivamente non si possa destrutturare tali strumenti per conferire loro utilizzi “impropri” quanto innovativi: il menu della Pizzeria Libretto, in Canada, è un esempio perfetto di questo tipo di approccio creativo-strategico.

La Pizzeria Libretto ha rivisitato le caratteristiche specifiche di Instagram in modo da trasformare il proprio menu in un branded content basato su un’accurata conoscenza del famoso strumento di social networking e una buona dose di pensiero laterale.

L’idea consiste nel fotografare ogni pizza presente nel menu del ristorante, suddividerla in nove distinti quadrati perfetti e caricare il contenuto visivo su Instagram in modo che, grazie all’opzione di “Grid View”, la foto – e dunque la pietanza – riacquistasse la forma originaria.

Il risultato che ne deriva comporta la possibilità di scorrere il menu direttamente sul proprio smartphone grazie al touch screen e cliccare su ogni parte dell’immagine in modo da visualizzarla in primo piano, ma anche ottenendo informazioni sulla qualità degli ingredienti, sulla preparazione e sulle caratteristiche specifiche della pizza in questione.

Pizzeria Libretto - branded content
[via]

Un’idea creativa che riesce al contempo a conferire appeal a uno strumento tradizionale come il menu, a fornire approfondimenti rispetto ai prodotti offerti, nonché a sfruttare la visibilità legata a Instagram. Voi che ne pensate? 🙂

Altro sui branded content

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] YouTube non può che ricordare The Ring,  Pinterest si trasforma nel Pinhead di Hellraiser e Instagram rimanda a The Blair Witch Project. E il risultato di questa carrellata è spesso la ridarella! […]

  2. […] per ben due volte al giorno, il mega-menu mostra offerte, promozioni e i “combo” suggeriti dal brand in occasione della colazione […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *