Oreo Mini - branded content

Oreo e lo storytelling

Oreo, per presentare al mercato statunitense i suoi mini biscotti, ha utilizzato uno splendido branded content audiovisivo incentrato su un fiabesco storytelling riguardante il magico “Mel’s Mini Mini Mart”. Se i vostri bimbi capiscono la lingua inglese potreste addirittura usarlo per placarne le crisi di entusiasmo iperattivo dovute agli zuccheri e ai giocattoli in eccesso che avete loro somministrato in questi giorni di festa! 😉

A parte il fatto che non inizi con il solito “c’era una volta” – o “once upon a time” che dir si voglia – lo storytelling che Oreo racchiude nel suo branded content audiovisivo dalla fotografia patinata e dall’ipnotica voce narrante, è degno competitor delle favole della buona notte meglio riuscite. L’atmosfera serenamente avvincente, la struttura narrativa ben congegnata, un protagonista ai limiti dell’assurdo come il “Mel’s Mini Mini Mart”, i personaggi sinteticamente quanto accuratamente caratterizzati, le simpatiche cantilenanti rime della voce-off, un gradevole lieto fine con tanto di morale della favola e … tanti, tantissimi Oreo Mini presenti letteralmente ovunque nel minuscolo punto vendita.


[via]

Una bella fiaba, sicuramente adatta anche ai più piccoli, un magico momento di storytelling di brand pieno di creatività per i più grandi… e a me è venuta voglia di Oreo nonostante le abbuffate di questi giorni! 😀

Altro su Oreo

Altro sullo storytelling

Altro sui branded content

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *