Mercedes - brand experience

Libri da rileggere

Bentrovati! Questo primo post di Settembre è dedicato a chi – come me – è tornato alle proprie attività del quotidiano ed è in cerca di un modo per ingannare il tempo che spende sui mezzi pubblici per i vari spostamenti, così come a chi può ancora trastullarsi nel dolce far nulla della vacanza.

Mercedes, infatti, ha trovato un modo veramente creativo per dare esempio di come il nuovo sistema di guida “4Matic all-wheel” si adatta a qualsiasi contesto: un ebook in grado di adeguarsi alle caratteristiche del lettore e della situazione che sta vivendo. Non ci credete? continuate a leggere! 😉

“The 4Matic Book” è stato creato da Mercedes al fine di promuovere la nuova tecnologia “4Matic all-wheel” implementata dal brand sulle proprie auto. In partnership con Google, dunque, la casa automobilistica ha messo a punto il primo ebook che – come il suo sistema di guida – automaticamente modifica la propria storia, la narrazione e gli effetti visivi in base al contesto del lettore.

Nello specifico, grazie all’uso delle APIs di Google e delle caratteristiche proprie degli smartphone, gli avvenimenti narrati nell’ebook vengono resi coerenti alla posizione geografica del lettore, al momento del giorno e alla data in cui il contenuto è fruito, nonché alla stagione e alle condizioni di tempo e traffico in cui il lettore si trova.

A partire dalla prima stesura commissionata allo scrittore bestseller Gianrico Carofiglio, sono stati così ottenuti oltre 92.000 libri solo nella prima settimana di attivazione, attirando l’attenzione dell’editore Editions at Play. Guardate il video per altri interessanti dettagli.


[via]

Non solo una campagna innovativa che pone al centro la brand experience di marca rendendola attraverso una potente metafora sostenuta dallo storytelling, ma un branded content che potrebbe trasformare il mercato delle pubblicazioni ebook del futuro. Geniale, non trovate?

Altro su auto e moto

Altro sugli ebook

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *