Volvo - campagna pubblicitaria

È Volvo… ma potrebbe essere Taffo

Volvo qualche mese fa è ufficialmente entrata in competizione con lo humour nero di Taffo, seppure applicato al settore dell’automotive, confezionando una campagna pubblicitaria dai toni macabri quanto divertenti per lanciare la propria tecnologia di “pilota automatico” [o guida assistita, come è più trendy chiamarla al momento].

Dello spot Volvo per il lancio dell’“Autonomous Driving System” innanzitutto resta impressa la colonna sonora. Melodia dall’atmosfera vintage, altamente orecchiabile, quasi cantilenante che – come l’headline della campagna, “ABC of death” [trad. ita. “ABC della morte” o più poeticamente “Abecedario della morte”] spoilera – racconta dei decessi di alcune persone, ovviamente in ordine alfabetico.

La calda voce blues del cantante ci presenta Amber che prende il bus, Barry che dà da mangiare ai piccioni, Clara che fa le pulizie, Dora “passa il tempo” con gli amici [NB fantastico l’uso del doppio senso del verbo “hanging out” in inglese, letteralmente “impiccarsi fuori” ma anche “passare il tempo], Eddy che scava, sino a Freddy a cui si ferma il cuore e Gary che attraversa la strada.

Contemporaneamente noi… li guardiamo morire. E non senza un certo divertimento. Tutti. Tutti eccetto Gary, graziato dal “pilota automatico” dell’auto che Freddy stava guidando quando il suo cuore ha dato forfait. Ovviamente Gary è fortunato perché Freddy stava guidando una Volvo, altrimenti neppure per lui ci sarebbe stato nulla da fare… e forse noi saremmo arrivati, serenamente e senza colpi di scena, sino alla Z. 😉

Adoro l’umorismo macabro e dunque non posso che ritenere geniale lo spot. Taffo dovrebbe cercare di ottenere una partnership… almeno fino alla F.

Altro su auto e moto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *