Jingle Trends - evento

Com’è andato Jingle Trends [evento]

Venerdì 6 dicembre ero a “Jingle Trends: 12 racconti tra artigianato e tecnologia”, l’evento che Vincenzo Bernabei e io abbiamo organizzato insieme agli studenti del Master IED in Brand Management per lanciare le nuove collezioni di Milleocchiali e Asymétrie. Ecco com’è andata.

Dal comunicato stampa:

In occasione dell’apertura del periodo delle feste natalizie, venerdì 6 dicembre, il Luxury Showroom Milleocchiali di Corso Vittorio Emanuele II a Roma, ha ospitato un evento di presentazione al pubblico di una selezione di 12 abbinamenti di capi d’abbigliamento Asymétrie e i modelli di occhiali della collezione Milleocchiali 4.0, housebrand di Milleocchiali.

L’iniziativa ha rappresentato un’occasione per presentare la partnership tra i due marchi e introdurre al pubblico gli elementi distintivi delle loro nuove collezioni, accomunate dalla fattura artigianale Made in Italy e dall’innovazione tecnologica.

Gli accostamenti di forme, modelli e colori caratterizzanti le collezioni hanno ispirato 12 racconti inediti, narrati nel momento principale dell’evento dalle voci della compagnia teatrale Barnum, per accompagnare il pubblico nella comprensione dell’universo valoriale di Milleocchiali e Asymétrie e della fattura artigianale dei modelli di punta, caratteristica alla base della visione dei due brand. Ecco le storie, di cui è possibile ascoltare i podcast cliccando qui.

Durante la serata l’azienda Casale del Giglio, tra gli sponsor tecnici dell’iniziativa, ha offerto agli ospiti la degustazione di 6 dei propri vini. Di seguito la gallery con qualche foto:

[Foto di Viola Carboni]

L’esposizione degli abbinamenti creati per l’occasione rimarrà fruibile al pubblico presso il punto vendita Milleocchiali fino ai saldi di gennaio, con la possibilità di acquistare anche le bluse di Asymétrie.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *