Articoli

Cos'è il Kaizen? - cartoon via pncgroup.org

Kaizen e aziende – ovvero – Creatività, miglioramento e… social media

/
Grazie ad @alexias74 scopro il Kaizen, una strategia di management basata sul miglioramento continuo (dalle parole giapponesi “kai” che significa "continuo" o "cambiamento" e “zen” che significa "miglioramento", "meglio") e mi rendo conto che, seppur non indicata con tale nome, ne parla anche Edward De Bono nel suo libro Essere Creativi - Come far nascere nuove idee con le tecniche del pensiero laterale...
Merda d'Artista by Piero Manzoni - 21 maggio 1961

Dalla "merda d'artista" di Piero Manzoni a Creatives Are Bad

/
Il 21 maggio 1961, l'artista italiano Piero Manzoni sigillò le proprie feci in 90 barattoli di conserva etichettandoli come "merda d'artista" in ben 4 lingue differenti, firmò le scatole e le catalogò con numeri progressivi da 1 a 90.
Esami IED Marketing & Eventi Corso di Brand Management - Gruppi di Lavoro

Corso IED di Brand Management: riflessioni da docente

/
L'azienda 2beet, che si occupa di programmazione di applicazioni web, è stata "il nostro cliente" e i ragazzi, suddivisi in 6 gruppi, si sono trasformati in altrattante agenzie...
Cenerentola e il Signor Bonaventura a maggio al teatro G. D'Annunzio di Latina

A maggio al teatro G. D'Annunzio di Latina "Cenerentola e il Signor Bonaventura"

/
Cosa succede quando una fiaba di oggi ne incontra e si fonde con una di ieri? Cenerentola, la famosissima sguattera/principessa, incontra il Signor Bonaventura, noto personaggio del fumetto italiano reso famoso tra le due Guerre dall’autore Sergio Tofano, nella commedia musicale in tre atti del Maestro Patrizio Bono in programma al teatro di Latina a maggio.
Vitasnella, esempio di range brand

Strategie di brand extension

/
La brand extension consiste nello “spalmare” l’equity e i benefici della marca madre su intere famiglie di prodotti mettendo in atto strategie di range brand, line brande e brand stretching. I vantaggi e gli svantaggi che possono derivare da azioni di brand extension.
campagna co-branding tra nike e ipod apple - photo via geeksugar

Rischi e benefici del co-branding

/
Il co-branding consiste nell’associazione fra una marca “ospitante” e una marca “invitata”, può essere di tipo funzionale o simbolico/affettivo e, aggiungerei, può prevedere accordi di carattere esclusivo o non esclusivo. Qui rischi e benefici connessi a questo tipo di strategie.
business card via www.gapingvoid.com

Marketing, brand e ruolo del cliente

/
Il ruolo del cliente/consumatore nel rapporto con le aziende/brand e con i loro approcci al marketing ripercorrendo le 4 ere della comunicazione: era dell'AVERE > cliente UTILIZZATORE era dell'ESSERE > cliente GIUDICE era del VOLER ESSERE > cliente FAN era dell'ESISTERE > cliente STAKEHOLDER
i migliori prezzi per comprare

Tattiche di prezzo

/
Alcune delle tattiche di prezzo che è possibile mettere in atto per predisporre positivamente il cliente. La trappola del prezzo in periodi di crisi.
Brief

Strumenti di lavoro: il brief

/
Il brief è un documento che raccoglie le informazioni, gli obiettivi e le richieste del cliente, finalizzati alla creazione del progetto di comunicazione: un documento chiaro, comprensibile, sintetico e completo, scritto in genere dall'account o dal responsabile di progetto, affinché il gruppo dei creativi riceva tutte le informazioni e gli input necessari per sviluppare il progetto e orientarsi nelle richieste del cliente.