Articoli

Comunicare la storia d’impresa: l’heritage marketing

Parafrasando Hegel, prodotti e servizi hanno un proprio valore non tanto per i bisogni che possono soddisfare, ma solamente quando ad essi viene associato un significato.

L’heritage marketing contribuisce alla creazione di tale significato utilizzando il patrimonio storico dell’impresa come risorsa strategica di cui permeare le azioni di marketing, branding e comunicazione.

Soprattutto in un periodo di difficoltà ed incertezza come quello che la nostra società sta attraversando, questo approccio al marketing pare stia avendo notevole successo dato che offre alle aziende la possibilità di:

  • far riferimento al periodo storico più positivo per loro
  • “significare” forza, tenacia, abilità nel superare le difficoltà
  • garantire qualità e originalità per i propri prodotti e servizi
  • sottolineare la “crescita”, il progresso, l’utilizzo delle tecnologie
  • creare sinsergie “olistiche” con il prorpio target mettendo la produzione in connessione con l’identità di un territorio, di una società
  • evidenziare il proprio modo di innovare e rinnovarsi senza perdere riconoscibilità

Le strategie di heritage marketing sono molteplici: dalla creazione di un archivio e museo storico aziendale agli eventi di “riscoperta” del passato, dalla messa in produzione di modelli di vecchie collezioni all’utilizzo di un design ispirato ad anni ormai lontani, fino alla creazione di merchandising che sottolinei il recupero della tradizione.

L’heritage marketing e il riesaminare il proprio strascorso storico fanno anche sì che un’azienda possa scoprire nuove connessioni e contaminazioni, elementi quanto mai importantissimi nella riaffermazione o ridefinizione del proprio valore aggiunto.

Per altri spunti sull’argomento leggete l’area MARKETING di Brand Care magazine n° 003.

Spot Barilla