Articoli

CV e giornali che parlano

Non so chi abbia avuto l’idea per primo tra Victor Petit e Publicis Brussels, se si tratti di un clone o semplicemente di un caso, fatto sta che entrambi, utilizzando la tecnologia del QR code, hanno trovato il modo di far parlare dei fogli stampati: il primo il proprio CV con l’intento di stupire l’addetto al recruiting di turno; la seconda una rivista al fine di portare avanti il progetto Reporters without borders e garantire la libera espressione dei giornalisti.


[via]


[via]

Sicuramente in entrambi i casi un modo interessante per proporre il proprio messaggio e raggiungere il proprio obiettivo, spero solo che questa idea non venga abusata, altrimenti addio “effetto sorpresa”!