Articoli

London - Serpentine Gallery - Bertrand Lavier - Fountain © Alessandra Colucci

Serpentine Gallery [London]

/
Durante il mio soggiorno in UK, ho trascorso la maggior parte del tempo a Oxford, ma nel week end adoravo trascorrere un po' di tempo a Londra, tanto per svagarmi e "fare la turista". Vista la clemenza del meteo in quel periodo, una domenica ho trascorso un parecchio tempo girovagando per Hide Park, sino a scoprire le due sedi della Serpentine Gallery e le sue interessanti mostre di arte contemporanea.
Airbnb marchio

A Oxford con Airbnb

/
Per il mio ultimo soggiorno in UK - in particolare nei 20 giorni che ho trascorso a Oxford per lavoro - ho scelto di utilizzare Airbnb, il portale che mette in contatto domanda e offerta di alloggi di qualsiasi tipo creando una community di utenti basata sulla condivisione di esperienze di viaggio. Una scelta che rifarei e rifarò, anche per merito di Anna, la mia "host".
London - Marlborough Arms - pie © Alessandra Colucci

Pupille & Papille a Londra

/
Gli UK non sono sicuramente noti grazie alla loro tradizione culinaria, ma questo non vuol dire necessariamente che lì si mangi male, anzi, si trovano locali, ristoranti o più-o-meno-fast food per tutti i gusti. Di seguito un breve elenco [in ordine sparso] di quelli in cui sono stata durante il mio ultimo soggiorno a Londra, tanto perché possono tornar utili anche ad altri. :)
London - Design Museum - cappelly by Philip Treacy © Alessandra Colucci

Hayward Gallery & Design Museum [London]

/
Ancora arte contemporanea a Londra, ma stavolta a pagamento. La Hayward Gallery e il Design Museum, due spazi espositivi abbastanza interessanti: il primo di fianco al Waterloo Bridge, l’altro a pochi passi dal Tower Bridge. Il costo del biglietto non è proprio economico [...], ma le mostre a cui ho assistito mi hanno dato comunque diversi spunti interessanti in quanto a creatività.
London - National Gallery - Joseph Mallord William Turner - Rain Steam and Speed © Alessandra Colucci

National Gallery & British Museum [London]

/
Ovviamente non si può parlare di Londra e di arte senza almeno citare la National Gallery e il British Museum, due vere e proprie istituzioni in materia in cui è praticamente obbligatorio fare almeno un giro. Un po’ perché l’ingresso è – ormai ovviamente – gratuito, un po’ perché sicuramente in una delle loro immense stanze c’è qualcosa che vi interessa o che siete veramente curiosi di vedere.
London - Saatchi Gallery - Jeorge Mayet - Entre dos aguas © Alessandra Colucci

Saatchi Gallery [Londra]

/
In fatto di arte contemporanea, la migliore scoperta di questo mio viaggio a Londra è sicuramente la Saatchi Gallery. Nonostante il nome possa far pensare a un museo d’impresa, si tratta di un luogo in cui esposizione e business si intersecano in modo differente: la galleria si propone di dare visibilità agli artisti più giovani e a quelli stranieri che non hanno mai esposto in UK o che hanno fatto molto di rado.
London - Tate Modern - Zhang Enli - Bucket 8, 3 e 5 © Alessandra Colucci

Tate Modern [Londra]

/
Io non posso pensare a Londra senza pensare alla Tate Modern. Una brutta fabbrica di mattoni [talmente brutta da non avermi neppure ispirato una foto] trasformata in uno splendido centro multifunzionale focalizzato sull’arte contemporanea. Qualcosa di unico, interessante sia dal punto di vista culturale che da quello organizzativo.
London - Big Ben © Alessandra Colucci

Una passeggiata a Londra

/
È dal 26 Marzo [il giorno del mio compleanno :) ] che sono in UK tra Londra e Oxford, tra piacere e lavoro, e rimarrò qui ancora per qualche tempo, dunque credo che i miei post per un po’ non potranno che essere incentrati sulla mia esperienza qui e, dato che oggi è Pasquetta, mi sembra un’ottima occasione per fare assieme una passeggiata “virtuale” a Londra.
Campagna sociale Metro UK

Comunicare i pericoli della Metro con un sorriso

/
"Dumb ways to die" [trad. ita. "Modi stupidi per morire"] è così che si chiama la campagna di sensibilizzazione - voluta dagli UK - ai pericoli che si possono correre in metropolitana se non si presta abbastanza attenzione: uno spot in animazione 2D colmo di simpatici mostriciattoli che inscenano morti assurde alla "Grattachecca & Fichetto" mentre cantano un orecchiabile motivetto.